Bait del Vedeler

(Average 0 of 0 Ratings)
  • place-img
  • place-img
  • place-img
  • place-img
  • place-img
  • place-img
place-imgplace-imgplace-imgplace-imgplace-imgplace-img

 

Tempo di percorrenza: 3 ore e mezza

Difficoltà: E (Escursionistico)

Dislivello (in salita): 750 mt.

 

Vedi itinerario nr. 29

 

Si raggiunge in auto la chiesetta di S.Caterina, a monte del paese, e si parcheggia lì. Da questo punto si imbocca la strada che sale per circa 50 mt., seguire il sentiero sulla destra, a mezzacosta che si immette nella Val Pizzano. Raggiungere la strada carrabile forestale e scendere fino ad imboccare la vecchia strada di Mezòl, e continuare fino ai ruderi della Malga Mezzolo (mt.  1857). Continuare a risalire, sulla sinistra della Malga, su un sentiero poco frequentato che taglia il versante a mezza costa nell’ombra di lariceti coetanei e di boschi più fitti, misti di abete rosso e larice. SI raggiunge così il Bait del Vedeler (mt. 2000), un suggestivo “baito” immerso nel bosco. 

Da qui si può risalire verso la ex Malga Verniana (mt. 1838), e riscendere poi, passando per i Masi di Verniana, verso il paese di Vermiglio e ritornando verso la chiesetta di S.Caterina.

Lungo tutto il percorso si può ammirare un incantevole scenario sulle cime del Gruppo Adamello Presanella