Scopri nel menù delle emozioni quante cose puoi fare

Vuoi dormire in paese? Chiedi agli amici del paese albergo!

Un paese non ancora sfiorato dal turismo di massa

VOLTI VERMIGLIO (10)Parlare degli antichi mestieri oggi a Vermiglio non significa solo cercare di portare alla luce una lontana tradizione artigianale, ma vuol dire anche riflettere sul proprio passato. Promuovere la cultura rurale che per lungo tempo ha caratterizzato un territorio e la vita dei suoi abitanti è riscoprire un mondo che sembra a volte distante e che per essere valorizzato ha bisogno prima di tutto, di essere conosciuto.

Potrete lasciarvi condurre da Felice per le strade del paese alla riscoperta di luoghi storici e antichi mestieri e dalla signora Eulalia lungo i pendii prativi e boschivi alla ricerca di erbe e di fiori di campo. 

Nel corso dell’estate potrete immergervi nella vita di un tempo e lasciarvi così emozionare tra arte, antichi mestieri, concerti e degustazioni di prodotti e piatti locali in particolare in occasione di eventi come “Vòlti di Somacort – Arte, Musica e Degustazioni”, “La Caserada e la festa del fieno”, “Brise e brisoti – Festa del fungo” e tanti altri momenti incantevoli. Infine, il Museo della Guerra presso il Polo Culturale di Vermiglio espone una ricca raccolta di oggetti, ospita scolaresche per attività didattiche, organizza conferenze e raccoglie un’ampia gamma di libri inerenti alla Prima Guerra Mondiale.

Un paese sfiorato dal turismo di massa

I motivi per cui Vermiglio è a suo modo unica in termini culturali non mancano.

A partire dalla preistoria la vallata è stata preferita per la sua esposizione ottimale come dimostrano ritrovamenti in zona. … Più di recente, durante la Prima Guerra Mondiale, il territorio che corrisponde all’attuale Comune di Vermiglio è stato tra i più vicini alla Lombardia e a Milano. Non a caso qui si svolse una delle prime battaglie in quota nel 1915. Questa comunità ha subito dei duri colpi dalla storia ed è stata deportata in massa a Mitterndorf durante il primo conflitto mondiale, ma ha saputo rinnovarsi e emergere. Una delle usanze è la “Marenda” di Vermiglio di cui sentirai parlare in paese agganciata alle attività agricole e di allevamento del bestiame che portavano gli abitanti a trascorrere tutta la giornata in montagna e richiedevano grandi scorte di energia…

 

 

 

L’emozione di rivivere la Grande Guerra.

Nella zona teatro del IGM tra le più vicine alla Lombardia e a Milano. Per visitare una struttura parte del Circuito dei Forti del Trentino. Per andare a  conoscere le storie di chi la guerra l’ha fatta in prima linea e non nelle retrovie. Nel teatro in cui si svolse una delle prime battaglie combattute ad una quota superiore ai 2500 mslm: la Battaglia del Presena del 9 Giugno 1915.

“Trekking urbano” / I Segreti e la “Marenda” di Vermiglio.

Interessante perchè, chi decide di fare una vacanza a Vermiglio può capire meglio il carattere degli abitanti, le loro abitudini ed entrare in sintonia con loro.

Fotografia notturna naturalistica.

In montagna c’è un minore carico di polveri sottili e inquinamento e questo, a parità di meteo, rende più nitide le immagini. Con un buon meteo la Presanella, dato il suo profilo a “M”, rende uniche le foto. La Val di Sole dato il suo orientamento Est-Ovest può rendere visibile la luna più a lungo che non altrove.

Corso intensivo breve di fotografia naturalistica.

Vicino a Vermiglio esiste una concentrazione di fortificazioni della prima guerra mondiale che possono fungere da soggetto fotografico. Ci sono aspetti botanici e floravegetazionali con specie endemiche quali Sassifraghe, qualche pianta carnivora; inoltre siamo nella Linea Zona geologica del Tonale composta da rocce di natura geologica diversa dolomitica, scisti cristallini e granitica, il che crea diversi possibili scenari fotografici. Inoltre in Val di Sole esistono ben 150 laghi alpini di origine carsica, glaciale o di sbarramento. L’eterogeneità degli elementi naturali che si possono riprendere rende questa area particolare nel suo genere. Inoltre siamo in trentino, una delle provincie in cui la rete sentieristica è più diffusa e capillare.

Corso intensivo di fotografia naturalistica.

Vicino a Vermiglio esiste una concentrazione di fortificazioni della prima guerra mondiale che possono fungere da soggetto fotografico. Ci sono aspetti botanici e florovegetazionali con specie endemiche quali Sassifraghe, qualche pianta carnivora; inoltre siamo nella Linea Zona geologica del Tonale composta da rocce di natura geologica diversa dolomitica, scisti cristallini e granitica, il che crea diversi possibili scenari fotografici. Inoltre in val di Sole esistono ben 150 laghi alpini di origine carsica, glaciale o di sbarramento. L’eterogeneità degli elementi naturali che si possono riprendere rende questa area particolare nel suo genere. Inoltre siamo in trentino, una delle provincie in cui la rete sentieristica è più diffusa e capillare.

Il sapone naturale per il tessuto e per il corpo.

Produrre da se il sapone è un vantaggio in termini economici, di salute della persona e di impatto ambientale.

Costruiamo fischietti da montagna, strumenti musicali e giochi in legno.

La Val di Sole ha un’esposizione particolare e questa favorisce la vegetazione. Qui le varietà arboree utilizzabili per produrre piccoli utensili o strumenti musicali sono molte e vanno dall’abete, al larice, al sambuco, al nocciolo, alla betulla, al pino cembro o al salice da fiume usato per intrecciare i cesti. A differenza di altre aree alpine noi siamo letteralmente circondati dal legno. Qui un artigiano con quasi 20 anni di esperienza ti insegnerà come fare.

Vita da cani. Laboratorio di Pet Therapy per la salute e il benessere personale.

Qui si trova una struttura che conta migliaia di ore di lavoro all’attivo, con cani allevati e selezionati per questo specifico impiego, supportata da psicoterapisti, fisiatri, psicologi e da altri professionisti specializzati. Grazie all’orientamento Est-Ovest della Valle, si può godere di un maggior numero di ore di sole. La struttura infine monitora i risultati ottenuti a ciclo continuo in collaborazione con l’Università di Bioetica di Genova.

Una giornata in Località Verniana: un pieno di salute fra le montagne.

Qui, l’esposizione al sole favorevole e la notevole escursione di quota tra fondovalle e limitare del bosco favoriscono la crescita di una flora spontanea molto ampia. L’esperienza delle persone con cui entrerai in contatto inizia nei primi anni ’50.

L’abbraccio degli alberi, Riavvicinare i bambini alla natura.

Cosa c’è di meglio di sentire il profumo di un albero per capire che si tratta di una creatura viva? Anche gli alberi hanno un loro “carattere”. Qui scoprirai che sono molte le cose che ti uniscono a un albero, come dice Mauro Corona, lo specchio della tua anima. Un albero è come una guida; ti può aiutare a trovare la strada di casa, a crescere e a diventare migliorie Non sarà un caso se anche Leonardo Da Vinci se ne stava seduto per ore a osservare gli alberi. Non sappiamo se ne abbia mai abbracciato uno. E’ certo però che ne ha tratto notevole ispirazione.